A due mesi dal trasferimento, la nuova sede del Gruppo Cereal Docks è in piena attività e ha già ospitato un’importante delegazione internazionale.

Sala Mantegna è stata invece teatro di alcuni appuntamenti che hanno coinvolto aziende del mondo feed e food, università, enti di ricerca, start-up e reti innovative. Un buon inizio, dunque, e un primo passo verso l’ideale di ‘azienda aperta’ fondata su collaborazione e condivisione delle conoscenze con i vari mondi che ruotano intorno al fare impresa

Delegazione cinese visita lo stabilimento di Camisano Vicentino

 Una delegazione di operatori del settore della soia provenienti dalla Cina ha visitato lo stabilimento di Camisano Vicentino il 17 giugno scorso. L’iniziativa, promossa da Donau Soja, fa seguito ad un’analoga missione nel Paese del Dragone organizzata lo scorso anno, alla quale ha partecipato anche Cereal Docks. Obiettivo dell’iniziativa, rafforzare le relazioni internazionali e conoscere lo stato dell’arte della filiera della soia in Europa. Per la tappa italiana è stata scelta Cereal Docks, come esempio di realtà industriale ad alta specializzazione nella raccolta e trasformazione della soia, con stretti legami con il mondo agricolo, infrastrutture industriali efficienti e una piattaforma logistica che integra acqua, rotaia e gomma per garantire efficienza e continuità di servizio a clienti e fornitori. La delegazione cinese ha poi proseguito nel suo viaggio, toccando Austria, Germania, Ungheria.

Conoscere il microbiota

 Intestino, nutrizione e salute è il titolo del seminario organizzato da Cereal Docks in collaborazione con la start-up biotech ATP r&d e con la rete innovativa regionale Ribes Nest. Si è trattato di un confronto a tutto campo su un tema emergente, che coinvolge sia la filiera della nutrizione animale che quella dell’alimentazione umana. Il seminario si è svolto lo scorso 20 giugno e ha visto la partecipazione di un gruppo selezionato di aziende per un aggiornamento sulle ultime evoluzioni della ricerca in questo ambito, con focus sul microbiota umano e su quello degli animali monogastrici e poligastrici. Dopo la prima sessione in seduta plenaria, si è dato avvio a tre tavoli tematici per il confronto di esperienze, fabbisogni di sperimentazione, opportunità di collaborazione. I tre focus sono stati affidati ad autorevoli esperti: Patrizia Brigidi – Università di Bologna è intervenuta sul tema “La salute e il microbiota: dalla terra, agli animali, all’uomo”; Valentino Bontempo – Università di Milano su “Microbiota e benessere degli animali allevati”; Carmen Losasso – Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie su “Microbiota e salute negli avicoli”.

Coltivare innovazione

Un confronto a 360° sull’open innovation: ‘Coltivare innovazione’, seminario sulla ricerca industriale organizzato da Cereal Docks in collaborazione con ATP r&d ha coinvolto diverse università italiane, (Milano, Parma, Padova, Torino, Firenze, Bologna, Bolzano) in un dibattito che ha toccato aspetti fondamentali del rapporto tra industria e mondo dell’università e della ricerca. Oggi più che mai le imprese per crescere devono allargare il proprio raggio d’azione ricorrendo a strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da start-up, università, istituti di ricerca, player dell’innovazione. Un modello virtuoso che può generare nuove opportunità di business.

Un esempio viene da FoodForward, programma di accelerazione dedicato ai progetti innovativi e start-up del settore food e retail coordinato da Deloitte. L’iniziativa vede Amadori, Cereal Docks e Gruppo Finiper come partner industriali che lavoreranno con le start-up per sviluppare i business del futuro, insieme ad alcuni protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione come Innogest, Digital Magics, Seeds&Chips e Federalimentare Giovani. Avviato nel maggio scorso, FoodForward si rivolge ad aziende italiane ed estere costituite o in fase di costituzione che innovano nell’ambito della produzione e distribuzione alimentare. I trend innovativi di riferimento sono: nuovi cibi, qualità e tracciabilità del cibo, healty lifestyle, economia circolare, nuovi modelli di delivery, smart packaging e agricoltura di precisione. A poche settimane dal lancio, il numero delle start-up che si sono proposte è già superiore alle più rosee aspettative. A conferma della dimensione globale del progetto, il dato sulle candidature: il 60% proviene dall’estero, in rappresentanza di 4 Continenti.

Imprenditori in tour alla scoperta della responsabilità sociale d’impresa

Il 3 luglio Cereal Docks ospiterà un evento che coinvolge aziende delle province di Padova e di Rovigo organizzato da Niuko – Innovation & Knowledge e che sarà dedicato al tema: ‘Apprendimento e responsabilità sociale per la competitività’.

Nella mattinata è previsto un confronto riservato alle aziende aderenti al progetto e agli stakeholder del territorio (dalle 9.00 alle 13.00): un’occasione per ragionare insieme su un tema che sta catalizzando un’attenzione crescente, con l’obiettivo di dar vita a una rete di soggetti che possano attivare una collaborazione duratura nei diversi ambiti della responsabilità sociale.

Nel pomeriggio, dalle 14.00, si terrà  il workshop su “Comunicare la responsabilità sociale d’impresa”, nel quale a confrontarsi saranno Elisa Valeri, referente per la sostenibilità ambientale Cereal Docks, Domenico Lanzilotta, giornalista e co-fondatore di Blum che approfondirà “Il ritorno dell’investimento nella comunicazione della responsabilità sociale” e Nicola Possagnolo, imprenditore co-fondatore di Noonic, che parlerà di “Valore, valori: un boost digitale per la Corporate Social Responsibility”. A seguire, è in programma una visita allo stabilimento di via Ca’ Marzare a Camisano Vicentino.