Soia responsabile per il futuro del pianeta: acquisita la certificazione RTRS

,

Cereal Docks porta il suo impegno nelle filiere tracciate e sostenibili all’European Commodities Exchange 2019, la borsa internazionale dedicata agli attori coinvolti nella produzione, trasformazione e commercializzazione delle commodoties agricole in programma a Vienna oggi e domani.

Il Gruppo industriale italiano, gold sponsor dell’evento, presenta in questa sede la certificazione RTRS appena acquisita e sviluppata nello specifico nello stabilimento di Marghera, anello di congiunzione con l’agricoltura globale.

La Round Table Responsible Soy è uno schema volontario basato su elevati standard di sostenibilità per garantire che la soia, sia come materia prima che come derivati, abbia origine da un percorso ecologicamente corretto, socialmente responsabile ed economicamente sostenibile.

Grazie alla certificazione RTRS, Cereal Docks può garantire ai propri clienti che le farine, gli oli e le lecitine di soia prodotti nel proprio stabilimento di Marghera e destinati alle filiere food, feed e biocarburanti, provengono da soia ogm ottenuta da pratiche responsabili, senza azioni di disboscamento o depauperamento selvaggio delle risorse naturali né violazione dei diritti umani.

Lo standard di produzione per la soia responsabile comprende infatti requisiti ambientali, sociali ed economici che vengono sviluppati dagli stakeholders lungo tutta la filiera. In questo modo e a livello globale, si promuovono metodi di produzione, lavorazione e commercio che responsabilizzano tutti gli attori coinvolti.

L’RTRS aggiunge quindi un nuovo tassello al grande impegno che Cereal Docks porta avanti in materia di soia sostenibile e che vede anche l’adesione agli schemi di certificazione volontaria Donau Soja, ProTerra ed Europe Soya.