Come valorizzare le crisalidi di baco da seta inadatte all’industria serica? Nasce da questa domanda il progetto Silk Plus, che mira a trasformare la crisalide proveniente dai bozzoli inadatti alla trattura, da sottoprodotto a nuova fonte di valore economico con applicazioni nei settori mangimistico, alimentare e cosmetico.

La sericoltura non è solo un processo, ma una vera e propria arte che nel corso dei secoli è stata tramandata e perfezionata diventando sinonimo di eccellenza anche veneta. Un’eccellenza a cui Cereal Docks tiene: lo dimostrano i tanti gelsi che popolano il giardino dell’headquarters del Gruppo, e ora nuova testimonianza è data dalla partecipazione a Silk Plus.

Cinque realtà si sono messe insieme per dare vita al progetto e partecipare al bando regionale, fresco di vittoria: Cereal Docks, che sul tema è in prima linea grazie alle competenze di Luca Tassoni; il CREA di Padova, centro di riferimento regionale per la gelsibachicoltura; il Cantiere della Provvidenza di Belluno, Onlus che si occupa di inclusione sociale; l’Istituto Zooprofilattico sperimentale delle Venezie, ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi diagnostici per la sanità animale e la sicurezza alimentare; Agripharma, azienda che produce estratti per l’industria erboristica, cosmetica e farmaceutica.

La Regione Veneto ha valutato positivamente il progetto, grazie al suo forte contenuto di ricerca e innovazione che può avere successivi risvolti di tipo economico, occupazionale e sociale oltre che sul piano dell’economia circolare. Ha dato quindi il via libera ad un finanziamento complessivo di oltre mezzo milione di euro per attività che coinvolgono tutti i partner, ora impegnati in un lavoro sinergico che li vedrà insieme fino a febbraio 2021.

Questo percorso darà la possibilità a Cereal Docks di acquisire conoscenze tecniche nel campo della trasformazione degli insetti e nell’ottenimento di prodotti derivati come farine per il feed e il food e olio per la cosmesi, mantenendo nel prodotto l’integrità della frazione proteica e di quella lipidica.