Mercoledì 8 Maggio Cereal Docks Group è stato chiamato a portare la sua esperienza al convegno organizzato da GMP+ International, importante schema di certificazione di sicurezza alimentare riconosciuto a livello internazionale.

L’evento organizzato a Verona aveva lo scopo di mettere in luce l’impatto del tema della sicurezza di alimenti e mangimi sulle aziende del comparto agroalimentare, riflettendo sull’importanza di percepire la filiera come unica e forte, con attori tra loro connessi verso un obiettivo qualitativo comune, dall’azienda agricola all’industria di trasformazione, fino al consumatore finale.

A raccontare l’esperienza di Cereal Docks c’era Lorenzo Visonà, Quality Assurance Specialist del Gruppo, che ha illustrato l’importante lavoro di implementazione dello schema di certificazione GMP+ iniziato già nel 2014, che ha portato a certificare Cereal Docks, Cereal Docks Food, Cereal Docks Marghera, Cereal Docks East Europe.

Oltre all’importante GMP+, va detto che la cultura della qualità in Cereal Docks è diffusa a tutti i livelli ed è avvalorata da oltre 26 certificazioni con 192 verifiche su qualità e sostenibilità nel 2017. La tutela della sicurezza alimentare è infatti un elemento chiave nella relazione con i clienti e indirettamente con i consumatori finali. In un mercato che chiede sempre più garanzie di prodotti sicuri e tracciati, le certificazioni con enti terzi permettono di rimanere competitivi in termini di affidabilità. Proprio nella direzione di una sempre maggiore sicurezza va la creazione, a fine 2018, di Cereal Docks Group Lab, il centro di eccellenza che sorge a pochi passi dallo stabilimento di Camisano Vicentino e che concentra le funzioni di controllo e assicurazione qualità di gruppo.