La federazione che tutela e promuove l’industria degli alimenti e delle bevande, durante il recente Consiglio Nazionale, ha rinnovato la squadra dei Giovani Imprenditori. Con la delega all’innovazione, entra in campo Giacomo Fanin, business developer del Gruppo Cereal Docks.

“Questa nomina è per me motivo di orgoglio – afferma Fanin -. Federalimentare rappresenta le aziende del secondo settore manifatturiero italiano con una grande responsabilità nella valorizzazione del made in Italy. La mia delega all’innovazione è inoltre una delega importante in un momento storico in cui saper innovare adottando un approccio strutturato è fondamentale per competere sul mercato in modo sostenibile. Ringrazio il presidente Squeri per l’opportunità – conclude – e mi accingo a ricoprire l’incarico con serietà, portando nel gruppo di lavoro le mie conoscenze legate all’innovazione e mettendo in risalto l’apporto costruttivo delle nuove generazioni sui temi che guardano al futuro dell’industria alimentare italiana”.

Insieme a Giacomo Fanin, il nuovo gruppo vede altri volti giovani di importanti aziende del comparto. I vicepresidenti Emilio Minuzzo (Mauri – lattiero caseario) e Benedetta Mayer (FA.MA.VIT. – settore mangimistico), con Agostino Fioruzzi (D.A.F. al srl – legumi in scatola), Paolo Dallagiovanna (Molini Dallagiovanna – molitorio), Daniele Grigi (Gruppo Grigi – zootecnia, agricoltura, beverage), Lorenzo Mottolini (Salumificio Mottolini – salumi e bresaole) e Tancredi Alemagna (T’a – pasticceria e cioccolateria).

Sotto la guida esperta di Alessandro Squeri, a loro il compito di “valorizzare il made in Italy, incentivare l’export e puntare sull’innovazione” per i prossimi 3 anni di mandato, come dichiara lo stesso presidente.

Auguri a tutta la nuova squadra!