Ottimizzare le procedure doganali per un’azienda che opera con mercati esteri è un’azione strategica, che permette di ottimizzare i flussi delle merci migliorando la rapidità degli scambi internazionali e la valutazione dei relativi rischi connessi.

 

Dopo aver già ottenuto il riconoscimento da parte dell’Agenzia delle dogane dello stato di operatore economico autorizzato AEO e poi di esportatore autorizzato, il Gruppo Cereal Docks ha ora ottenuto l’autorizzazione a “Luogo approvato” dei propri magazzini siti in Camisano Vicentino, ottenendo anche la certificazione di “Speditore autorizzato”.

 

Il riconoscimento di questo standard internazionale porta una notevole semplificazione della normativa doganale autorizzata dall’Agenzia delle Dogane, consentendo di sdoganare la merce in export direttamente presso la propria sede (o presso i propri magazzini di logistica), senza la necessità di presentare i prodotti presso gli uffici doganali.

 

In questo modo l’azienda può consegnare ai vettori della logistica merci già sdoganate e pronte all’esportazione, snellendo le procedure doganali e operando come una sorta di “filiale della dogana”, effettuando le verifiche sulle merci direttamente presso i propri locali e soprattutto riducendo drasticamente i tempi di gestione delle pratiche doganali portando a minori costi per l’azienda che potrà evitare code in dogana e aumentare i flussi di export.

 

“Il percorso virtuoso che abbiamo intrapreso – commenta Alexandre Galiotto, Logistic Manager di Cereal Docks Group – ci consente di accedere ad una serie di strumenti digitali e di semplificazioni documentali che ci avvicina ancor di più all’obbiettivo di diventare una paperless company. Ma ancora più importante è il contributo ad una maggior velocità delle spedizioni e ad aumentare la sicurezza e la comunicazione tra i vari soggetti coinvolti nella catena logistica, facilitando le relazioni con le Autorità Doganali. Tutti presupposti necessari per accompagnare la strategia di internazionalizzazione intrapresa dal Gruppo Cereal Docks”.

 

Negli ultimi due anni, Cereal Docks, assistita dallo Studio Legale UBFP, ha compiuto un importante salto di qualità dal punto di vista della compliance doganale, dialogando direttamente con l’Agenzia delle Dogane e ottimizzando i propri processi, al fine di migliorare la propria competitività sul mercato internazionale. Un approccio attivo di pianificazione doganale, in grado di sfruttare il sistema doganale dell’Unione Europea come vera e propria “leva” attraverso cui stimolare la competitività dell’impresa, ottimizzando le procedure logistiche e migliorando la gestione e il controllo dei rischi.