Nuovo direttivo per COCERAL. L’associazione europea che rappresenta il comparto dell’approvvigionamento, della distribuzione, dell’importazione ed esportazione di materie prime agricole, ha eletto il nuovo presidente e i due vice con mandato per il biennio 2019-2021. Alla presidenza sale Philippe Mitko, di InVivo, mentre alla vicepresidenza, insieme a Zsolt Kocza di Cargill, è stato eletto il CEO di Cereal Docks International, Giorgio Dalla Bona.

Giorgio Dalla Bona, CEO Cereal Docks International

Fondata nel 1958, COCERAL rappresenta i commercianti di cereali e mangimi. Promuovendo un approccio all’agricoltura non isolata ma interdipendente al quadro economico globale, l’associazione cerca di rispondere alle importanti sfide del settore quali l’esigenza di coniugare la produttività alla crescita della popolazione mondiale, la tutela dell’ambiente e del clima, il mantenimento della competitività in un mercato globale e liberalizzato. Con particolare attenzione per i temi legati alla sicurezza di alimenti e mangimi e per i trattati commerciali. Un ruolo di massimo rilievo lo gioca naturalmente anche la Politica Agricola Comune, soprattutto in questo periodo di incertezza sul budget della PAC post 2020, che dipenderà dal negoziato sul Quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e dall’esito ancora incerto della Brexit.

«Si tratta di una carica importantissima grazie alla quale dopo molti anni l’Italia ritrova la sua rappresentanza nel direttivo – commenta Giorgio dalla Bona -. Una posizione privilegiata da cui seguire tutte le evoluzioni del post elezioni europee, con la possibilità di lavorare di pari passo alla Commissione Agricoltura di Bruxelles impegnata ora nella riforma della PAC. Sono pronto ad affrontare questo nuovo impegno con serietà collaborando a sostenere i membri di COCERAL nel superare le sfide di oggi per prepararci insieme al nostro domani».