Crescono i consumatori finali che vogliono giocare un ruolo attivo e consapevole nella scelta di prodotti tracciati e sostenibili. Su scala internazionale, sono diverse le indagini di mercato che registrano tutte la stessa tendenza all’acquisto ponderato e responsabile, col risultato che alle filiere è richiesto di adeguarsi e di fornire maggiori garanzie di trasparenza.

Tuttavia, l’attenzione del Gruppo Cereal Docks per la qualità e la sostenibilità dei processi e dei prodotti non è frutto del trend di oggi, ma anzi, si può affermare che lo abbia anticipato.

L’azienda da anni ha intrapreso un percorso di responsabilità che guarda alla diffusione di una cultura della sostenibilità con connessioni di tipo ambientale, sociale ed economico. Così il Gruppo Cereal Docks ha creato un sistema di filiere sostenibili e tracciate dedicato alle produzioni agricole nazionali e, con sguardo globale, ha creduto nell’importanza di offrire ai propri clienti elevati standard di sicurezza, qualità, trasparenza ed etica anche su produzioni di origine estera.

Negli anni, il Gruppo italiano ha aderito a molteplici schemi di certificazione volontari, consolidati e riconosciuti. Un esempio importante è Pro Terra, certificazione sviluppata a partire dal 2016 per le produzioni  agricole italiane trasformate nello stabilimento di Camisano Vicentino. Grazie a Pro Terra, Cereal Docks Spa e Cereal Docks Food possono garantire che le farine, gli oli e le lecitine di soia prodotte nello stabilimento di Camisano, sono frutto di produzioni agricole italiane sostenibili, NO OGM, rispettose delle risorse naturali e della dignità delle comunità locali.

Contando sull’adesione agli standard Pro Terra, il Gruppo ha l’opportunità di valorizzare le produzioni agricole di soia garantendo qualità, sicurezza e genuinità dei prodotti, ma anche trasparenza ed equità nei confronti di tutta la catena di fornitura. Il risultato consiste in un reale valore aggiunto per l’intera filiera di produzione.