Due eventi in campo promossi da Cereal Docks per presentare soluzioni tecniche innovative volte a preservare ed aumentare la fertilità del suolo

Più di 200 titolari di aziende agricole e terzisti provenienti dagli areali di Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Mantova e Pavia hanno partecipato a due eventi dimostrativi di tecniche di agricoltura rispettose della fertilità del suolo, promossi da Cereal Docks in collaborazione con Fiaccadori Soluzioni, azienda specializzata in vendita di macchine e attrezzature agricole, con una quarantennale esperienza nel settore della minima lavorazione.

L’iniziativa è stata ospitata dalle aziende agricole partner di Cereal Docks nella sperimentazione di soluzioni capaci di combinare redditività e minor impatto ambientale: l’azienda agricola di Gianni Dartora sul litorale di Jesolo e quella di Vanni Stoppato a Gazzo Veronese

Consideriamo la sostenibilità – ha sottolineato il Presidente Mauro Fanin durante l’incontro – come la migliore opportunità per il settore agricolo italiano di generare più valore dalle filiere agroalimentari. L’impegno di Cereal Docks su questi temi affonda le radici fin dal 2012, quando abbiamo iniziato a lavorare alla creazione di filiere nazionali tracciate e sostenibili, coinvolgendo tutti gli attori del sistema in un progetto condiviso. Oggi continuiamo a mantenere un filo diretto con gli agricoltori per essere sempre sintonizzati con i trend emergenti dell’innovazione e della sostenibilità, pronti a divulgarli e a confrontarci per recepire le loro indicazioni e le loro esigenze. Di sicuro, oggi è aumentata la consapevolezza dell’importanza di proteggere e conservare l’ambiente attraverso metodi di coltivazione responsabili che preservino il patrimonio più prezioso di ogni agricoltore: il suolo e la sua fertilità. Da qui dobbiamo ripartire insieme verso obiettivi ancora più sfidanti”.

Il sistema agricolo europeo può vantare già da anni elevati standard di sicurezza e qualità. Oggi tuttavia i consumatori sono sempre più concordi nella richiesta di affiancare a questi standard anche una serie di pratiche agricole più sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale. Da qui è emersa l’importanza di diffondere le esperienze maturate nel corso del progetto “Aziende pilota” di Cereal Docks.

Siamo molto felici di aver avuto l’occasione di raccontare i progetti pilota di Cereal Docks, sviluppati in partnership con alcune aziende agricole di fiducia – ha evidenziato Andrea Pietrobelli, Agronomic Department Manager di Cereal Docks -. Si tratta di progetti che hanno portato a risultati molto promettenti. Grazie alla tecnica della semina su sodo e all’utilizzo di cover crops (colture di copertura) tra una coltura e l’altra si punta a controllare l’erosione superficiale del suolo, contrastando l’impoverimento di elementi nutritivi e migliorandone la fertilità, grazie all’aumento della sostanza organica in esso contenuta. È stato inoltre possibile apprezzare e valutare l’utilizzo della decompattazione meccanica con apposite attrezzature al fine di migliorare la fertilità fisica del terreno. Il progetto ha come filo conduttore il miglioramento delle performance produttive del suolo migliorandone la vitalità e quindi massimizzando la redditività delle aziende. Con questo progetto intendiamo contribuire agli ambiziosi obbiettivi che la Comunità Europea ci impone di raggiungere e che devono dare origine ad un’agricoltura comunitaria sempre più sostenibile in termini ambientali, economici e sociali”.

Durante gli incontri si è manifestato il forte interesse degli agricoltori presenti, ai quali è stata offerta la possibilità di sperimentare ‘sul campo’ le nuove tecniche proposte. Un ringraziamento particolare va a tutti i partecipanti agli eventi, a loro modo ‘storici’ perché hanno offerto la possibilità di partecipare di persona e di confrontarsi di persona con colleghi, clienti e fornitori dopo oltre un anno di lontananza forzata a causa della pandemia di Covid-19.