Assemblea Anacer, Giorgio Dalla Bona nel nuovo consiglio

Si è svolta a Roma l’assemblea annuale di Anacer, l’Associazione Nazionale Cerealisti, nel corso della quale sono state rinnovate le cariche sociali dell’assemblea e si è fatto il punto sulle criticità che interessano maggiormente il settore: conflitto in Ucraina, rialzo dei prezzi, blocchi delle esportazioni e rischi sociali per le popolazioni più povere.

Giorgio Dalla Bona, CEO di Cereal Docks International Spa e Vicepresidente di Coceral, Associazione europea del commercio di cereali, semi oleosi, riso, legumi, olio d’oliva, oli e grassi, mangimi e agrosupply, è stato nominato tra i Consiglieri di Anacer.

Faranno parte del Consiglio dell’Associazione:

  • Carlo Licciardi (Cofco Resources srl)
  • Giorgio Dalla Bona (Cereal Docks International Spa)
  • Andrea Galli (Cefetra spa)
  • Enrico Cortesi (Ameropa Italia srl)
  • Maria Ionio (Cargill srl Divisione CASC-EMEA)
  • Niccolò d’Andria (Gavilon srl)
  • Vincenzo Biasin (CHS Italy srl)
  • Saverio Panico (Bunge Italia spa)
  • Denis Berti (Berti Group spa)
  • Fabrizio Ricci (Finagrit srl)
  • Maurizio Corcelli (CJ International Italy spa)

L’Assemblea ha inoltre eletto a membri del Comitato Finanziario i soci:

  • Luca Baldassarri (Cofco Resources srl)
  • Niccolò d’Andria (Gavilon srl)

Per il Collegio dei Probiviri sono stati eletti:

  • Mauro Sebastiani (Amber srl)
  • Marco Migliorelli (Viglienzone Adriatica srl)
  • Giovanni Campo (Cargill srl Divisione CASC-EMEA)

Il Presidente e le altre cariche associative saranno eletti nel corso della prima riunione del Consiglio Direttivo. Nel corso dell’assemblea sono state inoltre esaminate le attuali dinamiche del mercato, evidenziando il ruolo fondamentale del commercio internazionale per la sicurezza alimentare in tutto il mondo.

Parlando dell’European Green Deal e della Strategia Farm To Fork, i funzionari del Coceral hanno evidenziato l’importanza di valutare correttamente gli effetti delle politiche che si intendono adottare. “Se si decide di non usare più fertilizzanti, va anche valutato – specialmente in questo periodo – come sarà possibile far fronte al calo di produzione di materia prima che deriverà da questa decisione”.

Al Vicepresidente di Coceral Giorgio Dalla Bona sono poi andati i ringraziamenti dei presenti per la proficua attività che sta portando avanti con le Istituzioni comunitarie e la conferma del pieno sostegno dell’Assemblea all’azione svolta da Coceral in sede europea.

 

Leggi l’articolo su agricoltura.it